News

Sollievo immediato contro i lividi e gli ematomi

Capita a tutti e non è certo una situazione che si presenta di rado. Dopo un trauma, anche di lieve entità, sulla pelle compare una zona bluastra dolente al tatto. Si tratta di un livido o di un ematoma? Spesso usiamo i due termini indifferentemente, ma ematoma e livido in realtà non sono la stessa cosa. Il livido, o ecchimosi, è una raccolta di sangue a livello cutaneo. All’inizio ha un colore violaceo che poi diventa verdognolo e infine giallastro, può essere leggermente dolente e, al tatto, è di consistenza morbida. Per ematoma, invece, si intende la raccolta di sangue al di fuori di un vaso sanguigno che può interessare il livello del tessuto sottocutaneo (sembra di palpare una nocciola) oppure arrivare fino al muscolo comportando un aumento di consistenza del muscolo stesso, difficoltà di movimento, dolore, calore al tatto e gonfiore. In entrambi i casi, l'ematoma può essere accompagnato da un'ecchimosi superficiale.

Escina: un aiuto per lividi ed ematomi


Cosa fare in caso di lividi ed ematomi? Naturalmente occorre valutare il quadro con l'aiuto di uno specialista, specie se si tratta di un'ematoma non superficiale, e propendere per la terapia più corretta e adatta al caso. Per alleviare i sintomi, un aiuto viene dall'escina, un composto vegetale che si ricava dalla miscela delle saponine contenute nei semi, nella corteccia e nelle foglie dell’ippocastano. Pare che questa sostanza sia in grado di aumentare la tonicità delle pareti dei vasi sanguigni, diminuire la permeabilità dei capillari, favorire la contrattilità delle vene, riducendo il ristagno di sangue negli arti inferiori per questo può risultare utile nel trattamento degli ematomi, soprattutto in presenza di gonfiore.

Fonte: https://www.fromlifetolife.it/page/86/sollievo-immediato-contro-i-lividi-e-gli-ematomi.html

27/05/2019